Pareggio-beffa nei minuti di recupero: un punto contro la Sammaurese all’Aragona

Finisce 2-2 la sfida dell’Aragona tra Vastese e Sammaurese.

Il gol di Merciari al 48′ st impedisce ai biancorossi di conquistare il bottino pieno al termine di un match sostanzialmente in equilibrio, in una domenica soleggiata e calda di quasi fine settembre.

Il gol di Stivaletta, quando mancavano 3 minuti al 90′, sembrava aver spianato la strada alla squadra di Palladini, ma un tiro-cross beffardo del giovane difensore ospite classe 2000 ha fatto svanire l’obiettivo della conquista del primo successo interno.

La partita – Prima dell’inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Emiliana Colitto, sorella del giocatore Pierluigi, deceduta in un tragico incidente stradale a Milano e Fiore e compagni con il lutto al braccio.

Per l’undici iniziale mister Palladini sceglie gli stessi di Matelica, con Morelli tra i pali, pacchetto arretrato con De Meio e Ispas sulle fasce e la coppia Molinari-Del Duca al centro, mediana con Ridolfi, D’Alessandro e Pagliari e Leonetti centravanti con il supporto di capitan Fiore e Napolano.

L’inizio dei padroni di casa è incoraggiante, Ridolfi e Napolano impegnano severamente l’estremo ospite Baldassarri, Napolano accarezza il palo. Ma alla prima vera occasione in area avversaria, sfruttando un errore in disimpegno di Ridolfi, Zuppardo è letale superando Morelli con un tiro di precisione al 12′. A raddrizzare il risultato ci pensa il solito Leonetti, al 33′, da autentico ‘rapace’ nel costruirsi un gol di pregevole fattura proprio sotto la Curva d’Avalos.

Nella ripresa Palladini mette dentro Stivaletta e Ridolfi resta negli spogliatoi. La gara, però, si sviluppa senza veri spunti d’interesse. Nel finale ancora cambi: dentro anche Giampaolo e Shiba e linea d’attacco ridisegnata sempre attorno a Leonetti che prende pure la fascia di capitano. Dopo un bel tiro di Pagliari respinto da Baldassarri al 40′ ecco il gol del 2-1: Stivaletta calcia in porta, l’intervento del portiere romagnolo è goffo e la sfera s’infila in porta trapassando le gambe. Siamo al 42′ e poco dopo ancora Stivaletta potrebbe timbrare il 3-1 ma stavolta Baldassarri è reattivo ed evita un altro gol. Sembra finita e invece arriva la beffa: Merciari vuole crossare, ne esce una parabola velenosa che si spegne sotto l’incrocio per il 2-2.

La delusione non manca, un punto in due partite non può soddisfare. Troppo tempo per pensarci, però, non c’è: mercoledì si torna in campo per il primo infrasettimanale di questa lunga stagione e la Vastese se la vedrà in trasferta con una Sangiustese che è partita a razzo con i 6 punti totalizzati in queste due sfide iniziali.

Vastese–Sammaurese 2–2

Reti: 12’ Zuppardo, 33’ Leonetti, 42’ st Stivaletta, 48’st Merciari

Vastese: Morelli, De Meio, Ispas (45’ st Scutti), D’Alessandro, Molinari, Del Duca, Napolano (18’ st Giampaolo), Ridolfi (1’ st Stivaletta), Leonetti, Fiore (36’ st Shiba), Pagliari (45’ st Di Giacomo). A disposizione: Selva, Iarocci, Colarieti, Viscardi. All.: Palladini

Sammaurese: Baldassarri, Soumahin (27’ st Sapucci), Salvi (41’ st Maioli), Rosini, Merciarci, Lombardi N., Scarponi, Errico (30’ st Filippucci), Zuppardo, Bonandi (36’ st Santoni), Lovati (22’ st Alfonsi). A disposizione: Hysa, Sapucci, Lombardi L., Maggioli, Filippucci, Toromani. All.: Mastronicola

Arbitro: Vincenzo Matera di Matera (De Palma di Monza e Fedele di Lecce)

Spettatori: 1.000; Ammoniti: Ridolfi, Leonetti, D’Alessandro (V); Sapucci (S); recuperi: 2’ e 4’