‘Luci’ sulla nuova Vastese nella serata-omaggio alle ‘leggende del calcio biancorosso’

Ricordi indelebili, tantissima emozione per un passato glorioso e l’augurio sincero da parte di tutti per l’avventura che si appresta ad affrontare la nuova Vastese firmata mister Ottavio Palladini.

Presentata da Michele Cappa (editore di Vasport e responsabile della Cquadro) e Daniela Pardi, nella splendida cornice del Cortile di Palazzo d’Avalos, quella di ieri è stata una splendida serata, contornata dalla presenza di trecento tifosi biancorossi e sicuramente da incorniciare per il calcio vastese.

Appuntamento che si è aperto con la premiazione della ‘top 11’ della ‘Pro Vasto Legends’, il sondaggio (ideato da Michele Cappa e Gabriele Cerulli) lanciato nei mesi scorsi dal sito www.vasport.it per scegliere i migliori undici giocatori del calcio biancorosso. Assente il solo Bruno Taverna, presenti tutti gli altri a partire da Pino De Filippis passando poi per Giuseppe Naccarella, Tommaso Savastio, Vincenzo Menna, Andrea Mazzetti (figlio dell’indimenticabile Guido), Antonio De Santis, Marco Mileno (figlio di Vincenzo), Michele De Foglio, Tonino Lo Vecchio e Vincenzo Fiorillo, quest’ultimo visibilmente emozionato al momento della consegna della maglia celebrativa tanto da non riuscire a trattenere le lacrime.

A premiare uno alla volta le ‘leggende biancorosse’ sono stati il vice sindaco Peppino Forte, gli assessori Gino Marcello e Carlo Della Penna, l’ex sindaco e dirigente biancorosso Tonino Prospero, l’ex presidente biancorosso Gabriele Tumini, il direttore di AssoVasto Giuseppe La Rana, il responsabile di Cquadro Giulio Cieri, l’attuale presidente della Vastese Franco Bolami insieme al co-presidente Pietro Scafetta, capitan Nicola Fiore ed il segretario Franco Nardecchia, memoria storica del calcio vastese anch’egli visibilmente commosso sul palco. Tutti hanno speso parole per ringraziare l’iniziativa e ricordare con una frase i loro trascorsi in maglia biancorossa tra ricordi mai sbiaditi, sorrisi e qualche lacrima.

La seconda parte della serata ha visto salire sul palco tutta la nuova Vastese che si appresta a vivere con ambizioni da protagonista la stagione 2018/2019: capitan Fiore insieme al resto dei componenti della rosa, lo staff tecnico capeggiato da mister Ottavio Palladini e parte della dirigenza compresi il direttore sportivo Nando Ruffini e il direttore generale Andrea Masciangelo.

Non è mancato neanche ieri sera il calore degli ultras della Curva d’Avalos, hanno intonato un paio di cori incoraggiando la squadra in vista dei prossimi impegni. L’allenatore marchigiano ha preso ad esempio proprio un coro dei tifosi: “Hanno ragione, in campo dovrà andare gente che lotta, i ragazzi da fine luglio in campo sono stati tutti disponibili dando il massimo, da domenica si inizia a fare sul serio e con il vostro aiuto cercheremo di regalare nuove gioie alla piazza”. Il presidente Franco Bolami ha ricordato ancora una volta “come questa Vastese non farà mai il passo più lungo della gamba, quest’anno abbiamo una bella squadra, in campo vogliamo divertirci ma Vasto deve starci vicina e ai vastesi chiedo di abbonarsi in massa”.